SPEDIZIONE GRATUITA IN TUTTA ITALIA
Ordine minimo per la consegna gratuita 6 bottiglie.




Moscato d'Asti DOCG

Vitigni: Moscato bianco

Gradazione: 5 % vol                                          

Temperatura di servizio: 8 °C                                      

Terreno: Siliceo/Calcareo

Esposizione e altitudine: Sud/Sud-ovest, 200 m s.l.m.

 Metodo di allevamento: Guyot Classico

Densità d'impianto: 5.000 ceppi per ettaro

 Epoca di vendemmia: importantissima per ottenere uve con il massimo livello di aromi caratteristici, determinata da un accurato e continuativo controllo analitico e sensoriale nel periodo fine agosto inizio settembre Vendemmia: in cassette , manuale con selezione delle uve già nel vigneto.

Vinificazione: L’uva della vigna raccolta in cassetta  viene, in poche ore, delicatamente pressata con programmi manuali e attenti, ottenendo un succo fresco che nell’arco di poche ore decanta e si illimpidisce separandosi dalle parti solide. Con il sapiente utilizzo di biotecnologie e del freddo si procede ad una lenta fermentazione alcoolica con una temperatura controllata che generano un fine perlage di vivaci bollicine. Il processo termina con l’affinamento a freddo del prodotto in serbatoi di acciaio inox.



Abbinamenti gastronomici: Vino dolce di estrema piacevolezza dal colore giallo paglierino con lievi riflessi dorati; all’olfatto rivela profumi intensi e caratteristici del vitigno, con marcate note di frutta fresca. Le sue qualità si esaltano degustandolo con cioccolato fondente o con una tradizionale torta di nocciole. Diversi gastronomi lo consigliano anche con formaggi piccanti e salumi che esaltano superbamente questo nobilissimo vino.

Barbera d'Alba DOC

Vitigni: Barbera

Gradazione: 13.5 % vol

Temperatura di servizio: 15/18°C

Terreno: Siliceo 

Esposizione e altitudine: Sud/Sud-ovest, 170 m s.l.m. 

Metodo di allevamento: Guyot Classico 

Densità d'impianto: 4.500 ceppi per ettaro. 

Diradamento delle uve: nel vigneto nel corso della maturazione.

Vendemmia: Manuale, nelle cassette.

 Vinificazione: raccolte nelle cassette e versate nella diraspa-pigiatrice; equilibrato utilizzo di biotecnologie abbinate al controllo della temperatura; vinificazione tradizionale in rosso con macerazione delle bucce in vasche di acciaio inox. 

Tempi di fermentazione: il mosto rimane a contatto delle bucce per 8-10 giorni con continue follature e rimontaggi giornalieri e successiva svinatura.

Temperatura di fermentazione: dai 15°C ai 28°C graduale e controllata, cui segue un’accurata e controllata fermentazione malolattica.                                                                                                                      


Abbinamenti gastronomici: è un vino intenso e robusto, di colore rosso rubino 
Al naso rivela note di ciliegia e prugna mature, frutti rossi e confettura. Con l’invecchiamento acquisisce note calde di cannella, liquirizia e cioccolato.
Al palato è armonico e pieno, con tannini vellutati e persistenza intensa. Accompagna in modo superlativo grigliate di carne, pollo e arrosti, ma  anche formaggi piccanti e piatti a base di selvaggina.


Dolcetto d'Alba DOC

Vitigni: Dolcetto 

Gradazione: 13 % vol

Temperatura di servizio: 16/18°C

Terreno: Calcareo

Esposizione e altitudine: Sud/Sud-ovest, 200 m s.l.m. 

Metodo di allevamento: Guyot Classico

Densità d'impianto: 4.500 ceppi per ettaro

Diradamento delle uve: nel vigneto nel corso della maturazione.

 Vendemmia: manuale in cassette.

Vinificazione: uve raccolte nelle cassette e delicatamente versate nella diraspa-pigiatrice;equilibrato utilizzo di biotecnologie abbinate al controllo della temperatura; vinificazione tradizionale in rosso con macerazione delle bucce in vasche di acciaio inox. 

Tempi di fermentazione: il mosto rimane a contatto delle bucce per 8-10 giorni con continue follature e rimontaggi giornalieri e successiva svinatura.

Temperatura di fermentazione: dai 15°C ai 28°C graduale e controllata , cui segue un’accurata e controllata fermentazione malolattica.                                                                                                                      


Abbinamenti gastronomici: dall’aperitivo agli antipasti, fino ai primi piatti di ogni tipo, dai più leggeri ai più saporiti. Si sposa perfettamente con le tipicità Piemontesi quali la carne cruda all’Albese, il vitello tonnato ed i flan di verdure con fonduta.Gradevole l’abbinamento con formaggi e salumi         freschi. Ottimo   anche con le carni rosse, in particolare quelle grigliate, ne esaltano il buon corpo e la piacevole bevibilità.


Il Pierino (Moscato Secco)

Vitigni: Moscato bianco

Gradazione: 13 % vol 

Temperatura di servizio: 8/10 °C

Terreno: Siliceo

Esposizione e altitudine: Sud/Sud-ovest, 200m s.l.m. 

Metodo di allevamento: Guyot Classico

Densità d'impianto: 5.000 ceppi per ettaro

Epoca di vendemmia: importantissima per ottenere uve con il massimo livello di aromi caratteristici, determinata da un accurato e continuativo controllo analitico e sensoriale nel periodo fine agosto inizio settembre

Vendemmia: in cassette, manuale con selezione delle uve già nel vigneto.

Vinificazione: L’uva della vigna raccolta in cassette viene, in poche ore, delicatamente pressata con programmi manuali e attenti, ottenendo un succo fresco che nell’arco di poche ore decanta e si illimpidisce separandosi dalle parti solide. Fermentazione a temperatura controllata. Il processo termina con     l’affinamento del prodotto in serbatoi di acciaio inox.                                                                        


Abbinamenti gastronomici: Vino di colore giallo paglierino con riflessi brillanti dalle sfumature dorate. Secco e persistente, delicato, con freschezza e mineralità ben definite è un vino che offre un ampio spazio di abbinamenti, ma da il suo massimo con molluschi e crostacei, risotti in genere, carni bianche (pollo e coniglio soprattutto) e formaggi erborinati.


L'Arché (Favorita) 

Vitigni: FavoritaGradazione: 12,5% Vol
Temperatura di servizio: 8/10 °C
Terreno: Calcareo - Sabbioso
Metodo di allevamento: Guyot Classico
Densità d'impianto: 4.000 ceppi per ettaro
Epoca vendemmia: generalmente seconda-terza decade di settembre in base al livello di maturazione stabilito.
Vendemmia: In cassette, manuale con selezione di uve già nel vigneto.
Vinificazione: pressatura soffice senza bucce e fermentazione di 15 giorni circa in acciaio a bassa temperatura, con l'ausilio di lieviti selezionati. Successivo affinamento di circa 3 mesi sui lieviti.
Longevità: 2 anni


Abbinamenti gastronomici: Vino di colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, affinato in acciaio per preservare meglio la freschezza degli aromi, è profumato e accattivante. Al naso si avvertono profumi di erbette e fiori di campo, mentre la bocca è piacevolmente secca. Di facile abbinamento, si accompagna ad antipasti di verdure, primi con pomodoro, pesce e carni bianche. E' ottimo come aperitivo

Lunatico (Rosso dolce)

Gradazione: 5 % vol

Temperatura di servizio: 8 °C

Terreno: Calcareo-sabbioso

 Esposizione e altitudine: Sud/Sud-ovest, 170 m s.l.m.

Metodo di allevamento: Guyot Classico

Densità d'impianto: 5.000 ceppi per ettaro

Epoca di vendemmia: importantissima per ottenere uve con il massimo livello di aromi caratteristici, determinata da un accurato e continuativo controllo analitico e sensoriale nel periodo di metà settembre 

Vendemmia: in cassette, manuale con selezione delle uve già nel vigneto.

Vinificazione: L’uva della vigna raccolta in cassetta viene, in poche ore, delicatamente pressata con programmi manuali e attenti, ottenendo un succo fresco che nell’arco di poche ore decanta e si illimpidisce separandosi dalle parti solide. Con il sapiente utilizzo di biotecnologie e del freddo si procede ad una lenta fermentazione alcoolica con una temperatura controllata che generano un fine perlage di vivaci bollicine. Il processo termina con l’affinamento a freddo del prodotto in serbatoi di acciaio inox.                                                    


Abbinamenti gastronomici: Vino dolce di estrema piacevolezza dal colore rosso rubino; all’olfatto rivela profumi intensi e caratteristici del vitigno, con marcate note di frutti a bacca rossa. Le sue qualità si esaltano degustandolo con  paste di meliga, torcetti, brutti e buoni; E' anche insuperabile con la frutta non molto acida, in particolare fragole, lamponi  e pesche gialle